Salta al contenuto principale

Dec
/
01
/
2015

CORTE UE, udienza 3 dicembre 2015

Roma, 1 dicembre 2015

A TUTTI I COMPONENTI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Cari amici,

come è noto, il 3 dicembre 2015 (dopodomani) la Corte di Giustizia europea svolgerà la prima udienza sull’esame della richiesta fatta dai TAR Lombardia e Sardegna circa la conformità o meno alla normativa europea della legge italiana che proroga le concessioni demaniali al 31 dicembre 2020. La sentenza, secondo le previsioni, sarà emessa fra 4/5 mesi.

Ci apprestiamo a vivere questo evento con trepidazione e preoccupazione ma sicuri che tante sono le ragioni che stanno dalla parte delle nostre imprese e con la certezza di aver fatto tutto quanto era nelle nostre possibilità per ottenere un risultato positivo. Infatti il Sib, unica organizzazione sindacale, è parte diretta in causa in quanto già ci eravamo costituiti come Sib Sardegna presso quel TAR.

Nov
/
19
/
2015

Legge Stabilità 2016 dichiarazioni Borgo mancato accoglimento emendementi in Senato 19 nov 2015

Roma, 19 novembre 2015

EMENDAMENTI AL SENATO: UN BUCO NELL’ACQUA, MA NON CI ARRENDIAMO!

Ancora una volta nulla di fatto! La soluzione dei problemi portati all'attenzione del Governo e del Parlamento, attraverso specifici e precisi emendamenti alla Legge di Stabilità in discussione al Senato, si sono fermati in Commissione Bilancio sotto la mannaia della "non ammissibilità" e con l'escamotage del rinvio alla Camera dei Deputati che - a quanto pare - dovrebbe fare la parte del leone. E' certo che non ci arrenderemo e porteremo anche in quella sede, (magari selezionando un po' di più le proposte), tutta la necessità di trovare soluzioni che ridiano futuro alle imprese balneari, rilancino con forza il turismo balneare e restituiscano fiato a una economia dell'indotto che ormai langue da troppi anni.

Nov
/
18
/
2015

L’AMMINISTRAZIONE DEVE DECIDERE LA SISTEMAZIONE DEL LUNGOMARE DI OSTIA

Le imprese balneari pronte a fare un passo indietro e aprire una discussione con la città.

Leggiamo, con preoccupazione, nuove proposte di colleghi che parlano di investire 40 milioni di euro per riconvertire le spiagge di Roma, ma conoscendo le difficoltà che oggi anche le imprese balneari stanno affrontando per rispondere alla crisi, il SIB e la FIBA si dissociano da ogni proposta di nuovi investimenti finalizzati a un ‘fantasioso’ rinnovo delle concessioni.

“In mancanza di una legge di riordino, che attendiamo da 12 anni, è solo provocatorio proporre progetti e investimenti del tutto irrealizzabili – dichiara Fabrizio Fumagallipresidente S.I.B. Lazio aderente a Confcommercio. Soprattutto ripropongono un rapporto arrogante con la città che, in questi anni, ha prodotto solo danni e lacerazioni, tanto da identificare ingiustamente le imprese balneari di Ostia con il lungomuro”.

Nov
/
13
/
2015

Lettera inviata all'On. Sandro Gozi, oggetto: Corte di Giustizia

Roma, 12/11/2015 

Prot. n. 702 

E-mail 

Egr. Sig. On. Sandro Gozi 

Sottosegretario agli Affari europei 

Oggetto : Corte di Giustizia 

In questi giorni, la Cancelleria della CGUE ha notificato, alle parti processuali la fissazione dell’udienza dibattimentale dei procedimenti C-458\2014 e C-67\15 per il prossimo 3 dicembre davanti alla sua Quinta Sezione. 

Come è noto questi procedimenti sono stati attivati dal TAR Milano e TAR Cagliari che hanno sollevato la questione pregiudiziale ai sensi dell'art. 267 del TFUE affinché la Corte di Giustizia valuti se la proroga delle concessioni demaniali in essere al 2020 ex art. 1, comma 18 della legge n. 26\2010 sia in contrasto con i principi della libertà di stabilimento, di non discriminazione e di tutela della concorrenza, di cui agli articoli 49, 56, e 106 dello stesso trattato. 

Nov
/
12
/
2015

L. Stabilità, balneari: bisogna salvare 300 imprese

Pagano canoni pertinenziali non sostenibili, dal 2008 in cerca di una soluzione.

"Non vorremmo che, ancora una volta, una informazione, che nell'occasione prende 'lucciole per lanterne', condizionasse negativamente la soluzione di un problema drammatico per la nostra categoria - afferma Riccardo Borgo, Presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari aderente a Confcommercio. 

Nov
/
06
/
2015

Legge stabilità 2016 - Emendamenti SIB

A  TUTTI  I  COMPONENTI  DELLA  GIUNTA  DI  PRESIDENZA

AI  RAPPRESENTANTI  REGIONALI

Cari amici,

rimettiamo copia della lettera inviata a tutti i Senatori
comprendente il pacchetto di emendamenti da presentare nella Legge di Stabilità
2016 decisi nella nostra riunione tenutasi a Roma il 4 novembre u.s.. 

Stabilità 2016 condivisi e sottoscritti con i presidenti delle altre organizzazioni.

Oct
/
21
/
2015

Nota del vice presidente della Regione Abruzzo Giovanni Lolli.

Giovanni Lolli interviene a difesa della categoria!

Richiesto un tavolo di lavoro sulle concessioni demaniali marittime.

Nota del vice presidente della Regione Abruzzo Giovanni Lolli che, in qualità di coordinatore degli assessori al turismo, ha inviato al ministro Dario Franceschini e al sottosegretario Francesca Barracciu.

Oct
/
21
/
2015

IMPRESE BALNEARI: SIB, NO ALL’AUMENTO SPROPORZIONATO DEI CANONI

Rivedere la norma di aumento dell’aliquota regionale dal 25 al 100% che porterà molte imprese sull’orlo della revoca della concessione per non essere in grado di pagare canoni esagerati. “

Sorprende e stupisce che la Giunta regionale della Toscana, tradizionalmente attenta alle problematiche delle imprese balneari, preveda, nella proposta della legge di stabilità 2016, l’aumento dell’aliquota regionale sulle concessioni demaniali dall’attuale 25 al 100%” afferma Riccardo Borgo, Presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari – FIPE/Confcommercio.

Oct
/
21
/
2015

INCONTRO IN SENATO A TUTELA DELLE IMPRESE BALNEARI

Conferenza stampa di presentazione 
INTERGRUPPO PER LA TUTELA DELLE 
PICCOLE IMPRESE TURISTICO-BALNEARI 

Mercoledi' 28 ottobre 2015 ore 11.30
Senato della Repubblica - Sala Caduti di Nassirya, Palazzo Madama, Piazza Madama - Roma

La Sen. Manuela Granaiola e il Sen. Salvatore Tomaselli hanno il piacere di invitare la S.V. alla Conferenza.
L'accesso alla sala è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.
Si rammenta l'obbligo di giacca e cravatta per gli uomini.

R.S.V.P. entro lunedì 26 ottobre a: alessandra.costa@senato.it o telefonando ai numeri 06/67067310, 06/67063177