Salta al contenuto principale

Nota del Presidente

Lug
/
04
/
2018

BALNEARI: IL TAR DELL’AQUILA ACCOGLIE UN RICORSO SUL TEMA DELLA PROROGA

Capacchione (SIB): “Ci auguriamo che il Parlamento e il Governo non arrivino dopo i giudici”.
presidente

La giurisprudenza amministrativa italiana inizia a condividere, anche se ancora timidamente, quanto gli imprenditori balneari sostengono da tempo, sulla necessità di tutelare il legittimo affidamento, già riconosciuto dalla sentenza della Corte di Giustizia del 14 luglio 2016 nelle cause riunite C‑458/14 e C‑67/15, Promoimpresa.

Giu
/
07
/
2018

Sentenza della Corte Costituzionale sulla Legge della Regione Abruzzo

Ancora una volta la Corte Costituzionale ribadisce che la questione balneare può essere affrontata e risolta non da una legge regionale ma da una norma dello Stato.
Insomma per la Consulta se ne devono occupare il Parlamento e il Governo nazionale non le Regioni.
E’ proprio quello che la nostra Organizzazione va affermando da anni.

Mag
/
09
/
2018

Dimissioni Presidente

borgo

Cari amici,
faccio seguito a quanto anticipato nella comunicazione alla giunta di presidenza di ieri per formalizzare le mie dimissioni da presidente.

Apr
/
20
/
2018

BALNEARI, SIB: QUESTO PARLAMENTO PONGA FINE ALLE NOSTRE INCERTEZZE

Bisogna emanare una legge nazionale che tuteli 30.000 imprese balneari italiane a rischio chiusura

“Le dichiarazioni dell’ex Commissario europeo Frits Bolkestein anche se, come è noto, non costituiscono alcuna interpretazione autentica della Direttiva europea che porta il suo nome (in quanto la stessa spetta alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea) aiutano, comunque, nella giusta battaglia che gli imprenditori balneari italiani stanno portando avanti da oltre dieci anni contro la messa ad evidenza pubblica delle loro aziende” afferma Riccardo Borgo, presidente del S.I.B.

Ott
/
23
/
2017

I problemi di Ostia: il punto di vista di Riccardo Borgo

Dal lungomuro all'accessibilità, dalle spiagge libere all'erosione, dalla destagionalizzazione allo sviluppo turistico della città.

“Sul Piano di Utilizzo demaniale di Ostia che, se non abbiamo capito male, il Commissario Domenico Vulpiani si appresta ad adottare come ultimo atto prima delle elezioni, si sta scatenando una inevitabile bagarre elettorale nella quale non vogliamo assolutamente entrare - afferma Riccardo Borgo, presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio - limitandoci ad evidenziare che sarebbe una inopportuna ipoteca a carico dei futuri amministratori di Ostia, i soli legittimati democraticamente a farlo.