Salta al contenuto principale

I bambini ci spiegano come avere spiagge sicure

Ago
/
12
/
2002

Il 13 agosto oltre 200 bambini si sfideranno a “Papà ti salvo io”, il gioco che insegna le norme di sicurezza balneare.

“Papà ti salvo io”, questa la manifestazione che si svolgerà domani in 50 stabilimenti balneari di altrettanti Comuni costieri. Si tratta di un gioco, (molto simile a quello dell’oca), che insegna ai più piccoli, ma anche ai loro genitori, le semplici regole per fare il bagno al mare in sicurezza, il salvataggio e le prime nozioni di pronto soccorso. E’ una iniziativa, la prima del genere in Italia, realizzata nell’ambito del progetto ‘Spiagge sicure’, organizzata dalla S.N.S. - Società Nazionale di Salvamento - in collaborazione con la Capitaneria di Porto, i Comuni ed il S.I.B. Sindacato Italiano Balneari della Confcommercio. Ad oltre 200 bambini verrà consegnato questo semplice gioco in scatola insieme a cappellini, magliette, adesivi e portachiavi con lo scopo di far apprendere, divertendosi, quali norme seguire per la ‘sicurezza balneare’. Ogni partecipante, poi, riceverà il diploma di “Baby Watch” certificato dalla S.N.S. e, tra i vincitori del gioco, in ciascuno stabilimento balneare verrà sorteggiato il “Baby Watch d’Oro” che parteciperà al premio finale: un viaggio a San Diego, California, presso la famosa Guardia Costiera americana.

Allegato