Salta al contenuto principale

IL SIB PRESENTE CON IL PRESIDENTE CAPACCHIONE DAVANTI AI TAR DI LECCE E DI SALERNO PER DIFENDERE LA LEGGE 145/2018 E LE BUONE RAGIONI DEI BALNEARI ITALIANI

Giu
/
09
/
2021
SIb

Si è svolta oggi l'udienza davanti al Tar di Salerno per la trattazione del contenzioso attivato dall'Antitrust contro il comune di Castellabate per la disapplicazione della legge 145/2018.

Il Tar di Salerno ha ritenuto opportuno rinviare la trattazione della causa all'esito della decisione che prenderà il Consiglio di Stato a seguito della rimessione della questione alla sua Adunanza plenaria effettuata dal Presidente di tale organo giurisprudenziale lo scorso 24 maggio 2021. 

Si è tenuta sempre in data odierna anche l'udienza presso il Tar di Lecce sui ricorsi dell'Antitrust avverso le deliberazioni dei comuni pugliesi di Manduria e di Ginosa. Nel mentre per quest'ultimo comune si è rinviato al 7 ottobre avendo l'Antitrust presentato ieri l'altro un ulteriore ricorso, per quello riguardante il comune di Manduria si è svolta regolarmente la discussione e il collegio giudicante si è riservato per la decisione.

“In tutti questi processi ho partecipato personalmente in qualità di Presidente nazionale del Sib oltre che in qualità di legale unitamente ai colleghi Stefania Frandi e Bartolo Ravenna per sottolineare l'importanza e rilevanza nazionale delle questioni dibattute e per ribadire i nostri molteplici diritti”.

Aspettiamo fiduciosi l'esito del giudizio nella certezza delle nostre ragioni giuridicamente oltre che socialmente fondate. 

Come deciso e convenuto continueremo, in ogni sede anche quella giudiziaria, a difendere e tutelare le buone ragioni dei balneari. Una categoria quanto mai importante per il successo del turismo italiano e per la ripartenza economica e sociale del Paese.