Salta al contenuto principale

Italiani in vacanza, aumenta il budget a disposizione

Giu
/
12
/
2018
Il balneare al primo posto
costo

Gli italiani non rinunciano alla vacanza e, anzi, sono disposti a spendere di più rispetto all’estate 2017, anche se questo significa accorciare il periodo di soggiorno. A scattare la fotografia delle intenzioni di vacanza dei nostri connazionali per l’alta stagione alle porte è l’Osservatorio mensile di Findomestic, realizzato in collaborazione con Doxa.
Il primo dato che salta all’occhio riguarda proprio il budget destinato ai viaggi, che si alza per un italiano su quattro (tra cui quasi la metà è pronta a sborsare fino al 30% in più), anche se la durata media della villeggiatura si abbassa da 12,8 a 12,4 giorni.
Rispetto allo scorso anno rimane invariata la netta preferenza per le località di mare (64,9%), il boom dei b&b (+110%) e delle prenotazioni online (+22%), ma anche il ritorno delle vacanze itineranti soprattutto tra gli under 25.

Anche gli alberghi rimangono saldi in prima posizione tra le tipologia di ricettività preferite, con uno share del 30%, seguito dal 19% di villeggianti che affitta una casa. Altro dato rilevato è che ormai due italiani su tre (67%) si affidano a internet per prenotare e il 41% lo fa attraverso siti dedicati, soprattutto nella fascia di età compresa tra i 18 e i 34 anni. Infine solo il 7% degli intervistati ha acquistato a rate una vacanza o ha intenzione di farlo, un dato in linea con quanto rilevato a partire dal 2014.