Salta al contenuto principale

SIB, FIBA e OASI, Circolare

Gen
/
31
/
2019
Indicazioni utili sugli adempimenti amministrativi per l’applicazione della legge nr. 145 del 30 dicembre 2018

Le scriventi Organizzazioni, dopo ampia e approfondita interlocuzione con gli Uffici ministeriali e regionali nonché con numerosi esperti in materia, al fine di ulteriormente fornire utili indicazioni sugli adempimenti amministrativi per l’applicazione della legge nr. 145 del 30 dicembre 2018 che ha stabilito, tra l’altro, la nuova scadenza di quindici anni delle concessioni demaniali marittime, con la presente nota precisano quanto segue.
La nuova scadenza riguarda tutte le concessioni demaniali marittime vigenti al 1 gennaio 2019 ed elencate nell’art. 01 comma 1 della legge nr. 494/1993 e più precisamente: le concessioni per servizi e  attività portuali e produttive, la gestione di stabilimenti balneari; la ristorazione e somministrazione di  bevande; il noleggio di imbarcazioni e natanti; la gestione di strutture  ricettive  ed  attività  ricreative  e sportive; gli esercizi commerciali  e  la conduzione  di  strutture  ad  uso abitativo.
Le formalità per riportare sulla propria concessione la nuova scadenza del 31 dicembre 2033 sono semplici: una istanza con la marca da bollo contenenti le generalità del titolare, gli elementi identificativi dell'atto concessorio e la richiesta di applicazione della legge, e cioè dell'articolo 1 comma 682 e seguenti ex lege 145 del 30 dicembre 2018.
Nessuna allegazione del modello D1 e seguenti e nessuna documentazione.
L’istanza va presentata all’Ufficio demaniale del Comune o dell’Autorità portuale competente il quale provvederà o alla vidimazione (stampigliatura sul documento originario della nuova scadenza) oppure al rilascio di un semplice atto ricognitivo in duplice originale (per l’Ufficio demanio e per il concessionario), con copia per l'Agenzia delle Entrate ai fini della registrazione. Il pagamento della relativa imposta ed il suo assolvimento potrà avvenire anche in forma rateale ex art. 3 comma 16 del D.L. nr. 95 del 6 luglio 2012.
Gli uffici territoriali delle scriventi Organizzazioni sono a disposizione degli interessati per fornire il fac simile della istanza, l’assistenza per la sua compilazione e ogni informazione al riguardo.