Salta al contenuto principale

L'appello di Carlo Petrini alla Conferenza FIPE 2019 per un'alleanza fra l'agricoltura e il turismo accolto subito da Capacchione

Giu
/
27
/
2019
Con l'iniziativa del SIB ‘Tipici da spiaggia’ gli imprenditori balneari italiani sono a servizio dei nostri contadini e pastori per promuovere l'enogastronomia del Paese
1

Nel corso della Conferenza  FIPE  che si è tenuta ieri a Roma presso la sede nazionale, Carlo Petrini, uno dei più importanti e influenti gastronomi mondiali, fondatore di Slow Food e di Terra Madre, ma anche del Salone del gusto di Torino, ha apprezzato l'iniziativa ‘Tipici da spiaggia’ organizzata dal SIB-FIPE/Confcommercio. Nel corso della Conferenza, Petrini ha sostenuto con forza la necessità di superare le divisioni fra i vari elementi del nostro ‘Made in Italy’ e di affermare una collaborazione del mondo agricolo con il turismo.
Il presidente del Sindacato, Antonio Capacchione, nel suo intervento ha manifestato la condivisione da parte della organizzazione più rappresentativa degli imprenditori balneari sulla necessità di un'alleanza fra gli agricoltori e i titolari degli stabilimenti. "Il nostro compito è quello di trasformare un obbiettivo o un sogno in una concreta iniziativa.
La balneazione attrezzata italiana si mette a servizio del nostro mondo agricolo attraverso ‘Tipici da spiaggia’, la manifestazione organizzata da SIB e patrocinata dal Ministro dell'Agricoltura e del Turismo Gian Marco Centinaio, che si svolgerà sulle spiagge italiane per promuovere le nostre eccellenze enogastronomiche. Saranno gli stessi contadini e i loro collaboratori che racconteranno e descriveranno il cibo italiano.
"Riteniamo che la balneazione attrezzata italiana, espressione del nostro ‘Made in Italy’, alleandosi con le altre componenti della nostra italianità come l’agricoltura, fonte di eccellenza enogastronomica, possa maggiormente contribuire alla crescita, non solo economica, del nostro Paese" ha dichiarato Capacchione.