Salta al contenuto principale

Spiagge: SIB, nessun aumento delle tariffe 2006

Apr
/
24
/
2006

Prezzi invariati malgrado lo spettro dei canoni demaniali, la questione deve essere immediatamente affrontata dal nuovo Governo.

 

“Occorre evitare che l’incredibile richiesta da parte dell’Agenzia del Demanio di adeguare immediatamente i canoni demaniali del 300% a partire dal 1° gennaio 2004 danneggi in modo irreversibile la stagione 2006”, afferma Riccardo Borgo, Presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio. “E’ evidente che se saremo chiamati a far fronte a tale assurda richiesta, che peraltro riteniamo del tutto illegittima, dovremo tutelarci in ogni sede avviando un contenzioso diffuso su tutto il territorio nazionale con grave danno alla serenità del nostro lavoro e con negative ripercussioni sull’immagine turistica delle nostre spiagge”. 

“Chiediamo, quindi, già fin d’ora al nuovo Governo - continua Borgo - che, non appena si sarà insediato,  affronti la situazione sulla falsariga del recente documento approvato dalle Regioni che prevedeva di rinviare la decorrenza di ogni aumento dei canoni fino all’entrata in vigore del provvedimento di rideterminazione che scaturirà dai lavori del Tavolo tecnico. Tavolo tecnico che dovrà essere immediatamente ricostituito e reso operativo così che possa terminare i propri lavori entro quest’anno, in maniera tale da mettere fine ad una situazione di incertezza che da troppo tempo penalizza un importante comparto economico produttivo del Paese”.

“Riteniamo inoltre necessario confermare - conclude Borgo -  che nessuna manovra sulle tariffe è in atto per attenuare gli eventuali effetti dell’iniziative dell’Agenzia del Demanio in quanto già da tempo la stragrande maggioranza degli operatori balneari ha comunicato le tariffe relative alla stagione 2006. Tariffe che si assestano, mediamente, su incrementi percentuali calibrati sul tasso di inflazione. D’altro canto siamo consapevoli che il sistema non sarebbe in grado di assorbire aumenti che non stiano su questi parametri e che eventuali fughe in avanti metterebbero fuori mercato le aziende che, già da tre anni, devono fare seriamente i conti con una diminuita capacità di spesa dei clienti, anche fino al 15%”.

Tariffe medie anno 2006 negli stabilimenti balneari aderenti al S.I.B.:
(nei periodi di bassa stagione sono stati predisposti dei pacchetti molto convenienti).

• Sedia a sdraio 2,00/6,00 €
• Lettino: 3,00/9,00 €
• Ombrellone: 2,00/6,00 €
• Spogliatoio: 2,00/5,00 €
• Cabina: 8,00/30,00 € (con bagno e doccia calda per 10 persone).

Roma, 24 aprile 2006

Allegato