Salta al contenuto principale

SECONDA EDIZIONE DI “TIPICI DA SPIAGGIA” Rassegna ‘cibo in spiaggia’. La cultura del ‘Made in Italy’ arriva direttamente sotto l’ombrellone!

Giu
/
23
/
2021
Capacchione:” Sabato prossimo nei nostri stabilimenti balneari associati sarà distribuita anche frutta di stagione per combattere il caldo eccezionale di questi giorni”
tipici

Seconda edizione di “TipiCI da Spiaggia”, la manifestazione ideata dal Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio che prevede tre appuntamenti ai quali non mancare: l’ultimo sabato di giugno (26), luglio (31) ed agosto (28), quando negli stabilimenti balneari aderenti al S.I.B. (nel rigoroso rispetto delle disposizioni anti Covid-19), si svolgeranno una serie di iniziative volte alla promozione della tradizione enogastronomica italiana. Protagonisti chef, ristoratori e imprenditori locali che racconteranno - e faranno assaporare - la storia del territorio e dei prodotti tipici.

In pratica la bellezza dei nostri litorali associata alla degustazione di specialità locali (vini, formaggi, olio, frutta, ecc.), e qualsiasi altro prodotto della nostra terra per rendere la vacanza unica ed esclusiva. 

Obiettivo: far conoscere i luoghi ed apprezzarne le specialità locali, associare il territorio della vacanza ai prodotti tipici significa, anche, valorizzare e promuovere le nostre eccellenze agroalimentari e i nostri litorali. Mare e cibo, da sempre, costituiscono il sinonimo perfetto di vacanza.

L’abbinamento agricoltura-turismo è la ‘chiave di volta’ per tornare ad essere competitivi a livello internazionale. C’è ancora una Italia da vedere, da scoprire, ma soprattutto da mangiare e da bere.

“Sabato prossimo nei nostri stabilimenti balneari associati sarà distribuita anche tanta frutta di stagione per combattere il caldo eccezionale di questi giorni - ha dichiarato Antonio Capacchione, presidente del Sindacato. Siamo di fronte ad un nuovo modo di vivere la vacanza affiancando due realtà del nostro ‘Made in Italy’: l’offerta turistico-balneare dei 30.000 stabilimenti con la cultura enogastronomica, fondere il mare con la terra. Nella prima edizione abbiamo coinvolto oltre 250.000 turisti, quest’anno contiamo di arrivare a superare quota 500.000”.