Salta al contenuto principale

Pasqua 2005: aperti molti stabilimenti balneari

Mar
/
25
/
2005

Novità 2005: l’ombrellone per fumatori, SMS per ordinare direttamente in spiaggia, invariati i prezzi dei servizi.

“Gli stabilimenti balneari sono pronti ad accogliere i turisti che andranno al mare per trascorrere le vacanze di Pasqua, afferma Riccardo Borgo, Presidente del S.I.B. Sindacato Italiano Balneari FIPE/CONFCOMMERCIO, che associa circa 10.000 stabilimenti balneari”. Come è ormai consuetudine e nell’ottica consolidata di ricerca della massima soddisfazione del cliente, nelle imprese balneari è sempre più frequente trovare oltre al lettino ed all’ombrellone, il bar, la tavola calda o il ristorante, un ampio parcheggio, sale giochi e spazi riservati ai bambini, campi di beach volley ed attrezzature sportive. Alcuni operatori sono andati anche più avanti e nel 2005 sperimenteranno ‘l’ombrellone per fumatori’ che consentirà ai clienti di ‘assaporare’ sigarette, sigari e la pipa senza disturbare il proprio vicino e l’opportunità di fare ordinazioni al bar direttamente dal lettino tramite un SMS. Il S.I.B., poi, ha consigliato ai propri associati di mantenere invariati i prezzi dei servizi di spiaggia per quest’anno. “Si tratta di un notevole sforzo compiuto dalla categoria, continua Borgo, in un momento di recessione economica, una concorrenza sempre più forte da parte dei Paesi del Mediterraneo e nonostante le preoccupazioni per la vicenda, non ancora definita malgrado le molteplici assicurazioni, dello spropositato aumento dei canoni demaniali marittimi introdotto dalla legge Finanziaria 2004. Gli imprenditori balneari, però, guardano al futuro con coraggio e si impegnano, in prima persona, a migliorare l’offerta turistica italiana. In molti litorali, poi, è già una realtà l’allungamento della stagione balneare, ci auguriamo di poter arrivare ad avere le nostre imprese aperte anche nei mesi invernali, proprio per poter accontentare molti dei clienti che, da tempo, richiedono la possibilità di usufruire dei servizi di spiaggia, (per scopi elioterapici, salsoiodici, ma anche per giochi ed attività sportive), nei mesi precedenti e successivi la stagione turistica. L’obiettivo che ci siamo proposti, infatti, è che proprio grazie alle imprese balneari sarà possibile assicurare una serie di attività sui lungomare sia d’estate che in inverno, sia di giorno che la sera”. Il week-end di Pasqua è considerato una sorta di prova generale prima dell’avvio ufficiale della stagione balneare 2005 ma, come sempre, le condizioni atmosferiche saranno determinanti. Coloro i quali, quindi, vorranno sfidare una incerta primavera per prendere la prima tintarella non troveranno gli imprenditori balneari impreparati che, anzi, saranno lieti di preannunciare piacevoli sorprese e novità alla propria clientela.

Roma, 25 marzo 2005

Ufficio stampa S.I.B.

Allegato