Salta al contenuto principale

Giornata dei Balneari Italiani

Ago
/
25
/
2019
Grande partecipazione
Sib

Grande successo della seconda Giornata nazionale dei Balneari Italiani finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica e la politica sul ruolo, funzione e importanza della balneazione attrezzata italiana e sull’urgenza di risolvere la questione della Bolkestein.
La giornata di mobilitazione è stata organizzata dal SIB - Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio, che vanta il maggior numero d’aziende all’interno delle 30.000 imprese balneari del nostro Paese.
Gli aderenti hanno organizzato una giornata di mobilitazione della categoria al fine di richiamare l’attenzione delle Istituzioni sul ruolo della balneazione attrezzata italiana e per informare dettagliatamente l’opinione pubblica.
Si tratta di imprese concessionarie - al 93,20 % a gestione familiare, con oltre 100.000 addetti diretti - che forniscono i servizi di spiaggia per la soddisfazione dei clienti italiani e stranieri. In quasi due secoli di storia è possibile affermare che sia stato creato un elemento peculiare e unico del nostro Made in Italy: il turismo balneare.
Questa categoria non è fatta di capitani d’industria dai forzieri ricolmi come taluno ostinatamente tenta di rappresentarla, ma di famiglie che traggono il proprio reddito e lavoro dalla loro onesta occupazione.
In ogni angolo d’Italia i balneari hanno fatto sentire al Paese la loro voce con orgoglio e determinazione perché in gioco c’è il loro avvenire e quello delle loro famiglie. Un’iniziativa a difesa della balneazione italiana e contro la Bolkestein, un evento pacato e sereno nelle modalità di svolgimento ma fermo e determinato nei contenuti. E’ stato arricchito, in tantissimi casi e come suggerito, con degustazioni di prodotti tipici della tradizione enogastronomica del Paese a sottolineare anche che la balneazione italiana è una componente essenziale del nostro Made in Italy.
Tanti i partecipanti, sia turisti che Rappresentanti istituzionali, che hanno manifestato condivisione delle ragioni della mobilitazione.