Salta al contenuto principale

Capacchione sulle intenzioni del Governo di rimodulare le aliquote IVA: correggere l'attuale ingiustificata, irragionevole e penalizzante disparità di trattamento fra gli stabilimenti balneari e tutte le altre aziende turistiche

Ott
/
08
/
2019
aliquote

Sarebbe irragionevole e ingiusta una rimodulazione delle aliquote IVA che non adegui quella del 22% applicata agli stabilimenti balneari a quanto disposto per tutte le altre imprese turistiche, che è del 10%", questo il commento del presidente SIB-FIPE/Confcommercio, Antonio Capacchione, alle dichiarazioni del Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, che, nell'audizione di ieri sera alle Commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato, ha sostenuto che il Governo intende rimodulare le aliquote IVA "per rimediare a un sistema di aliquote non sempre distribuite oggi  in modo razionale fra i vari beni e servizi".
Il SIB seguirà con attenzione la manovra di bilancio, attesa nel Consiglio dei Ministri della prossima settimana, adoperandosi affinché sia eliminata questa grave e ingiustificata disparità di trattamento nel settore turistico nazionale.