Salta al contenuto principale

AUMENTO DEI CANONI DEMANIALI: MANCANO 5 GIORNI ALLA SCADENZA

Dic
/
10
/
2004

Probabile la delega alle Regioni e lo slittamento al 30 aprile 2005...

Il S.I.B. Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio, nella continua ricerca che lo vede costantemente impegnato per tentare di risolvere il problema dei canoni demaniali marittimi scongiurando il pericolo dell’incremento fissato con la legge Finanziaria 2004 nella percentuale del 300%, particolarmente significativo appare l’incontro presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri con il Ministro per i Rapporti con il Parlamento e il Servizio Civile, On.le Carlo Giovanardi. “Abbiamo ribadito le difficoltà della categoria di fronte all’inconsistenza dei dati relativi al gettito erariale, afferma Riccardo Scarselli, Presidente del S.I.B., le cifre sono letteralmente inventate dai competenti dicasteri per giustificare l’assurda proposta dell’incremento del 300%. Abbiamo, poi, ottenuto l’impegno dell’On.le Giovanardi affinché la Presidenza del Consiglio risolva la questione con un provvedimento articolato intorno alla delega sui canoni alle Regioni ed un’ulteriore proroga dei termini che potrebbe essere quella del 30 aprile 2005”. Un ulteriore passo in avanti, dunque, che auspichiamo ci permetta di archiviare definitivamente quanto riportato dalla Finanziaria 2004 ma che ci vedrà pronti a batterci presso la Conferenza permanente Stato-Regioni per arrivare ad una revisione dei criteri di calcolo dei canoni sopportabili per la categoria.

Roma, 10 dicembre 2004