Salta al contenuto principale

Ambiente: Camera approva Legge Salvamare

Ott
/
24
/
2019
Berton

"L’emendamento al ddl Salvamare va incontro alle esigenze dei sindaci e dei consorzi balneari che si trovano ad affrontare la pulizia del legno spiaggiato o trascinato dai fiumi sulle coste, commenta Alessandro Berton, presidente di Unionmare Veneto e presidente della regione Veneto del SIB Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio".

Con questo emendamento, dunque, si trova una soluzione a un’annosa problematica molto sentita dove, soprattutto nella stagione invernale e primaverile, i Comuni e i consorzi fanno i conti con la pulizia degli arenili, spesso invasi letteralmente da materiale ligneo proveniente da mareggiate o da corsi d’acqua.

"Come già accade in molti altri Paesi europei - continua Berton - ora anche in Italia questi legnami o biomasse vegetali non saranno più qualificati come rifiuti, ma, una volta vagliati e selezionati, potranno essere recuperati e riutilizzati, magari anche come risorsa per produrre energia pulita".

"Auspichiamo che questa approvazione possa aiutare i Comuni a ridurre il costo TARI alle località che sono costrette a smaltire in discarica quello che le mareggiate portano sulle nostre spiagge, anche ramaglie e legname" - aggiunge il vice presidente nazionale del SIB Leonardo Ranieri.

Unionmare Veneto, Alessandro Berton e Leonardo Ranieri, quindi, esprimono grande soddisfazione per l’approvazione dell’importante emendamento al ddl Salvamare, inerente al recupero dei legnami in spiaggia e nei fiumi.

Risultato conseguito grazie all’impegno di varie forze politiche, in primis dalla deputata Giorgia Andreuzza, prima firmataria dell’emendamento, e dall’onorevole Sara Moretto che ha contribuito all’approvazione dello stesso.

Un grande lavoro di squadra, quindi, di due deputate del Veneto nell’interesse dell'intero territorio, (non solo Veneto), e degli operatori del settore.